2020年3月15日-COVID-19消息更新:新冠病毒不会阻止我们!

邮政部门和快递员仍在工作,我们照常发货。我们的办公室不对外开放,但您可以通过微信和电子邮件与我们联系。我们继续像往常一样准备拍卖!让我们一起渡过难关!

Tommaso Guadagni: il mercante fiorentino della terracotta di Pietro Torreggiano?

Artemide Aste @ 22 ott 2018

Tommaso Guadagni (1454-1533), banchiere fiorentino, console a Lione nel 1505 e municipale di Firenze dal 1506 al 1527, fu anche maestro di camera e segretario di Francesco I di Francia nel 1523 (data della medaglia). Con la cattura di Francesco I di Francia da parte di Carlo V il Guadagni si offrì di prestare alla Corona francese cinquantamila ducati per il riscatto. Al ritorno del re venne premiato con un incarico nell'amministrazione reale e ricevette moltissimi onori e privilegi, tanto che alla sua scomparsa il suo patrimonio era smisuratamente grande, tra terre, edifici e opere d'arte.

A Lione fece costruire una chiesa detta dei Giacobini. In questa chiesa fece anche edificare la propria cappella, nella quale fu rinvenuta una di queste medaglie.


Al Metropolitan Museum è conservata una terracotta dipinta opera di Pietro Torreggiano (Firenze 1472 - Siviglia 1528), datata 1510-1515, ritratto di ignoto (mercante fiorentino?) che, dopo accurati studi, Antonio Bonazzi ora riesce ad identificare come ritratto di Tommaso Guadagni.


La terracotta mostra un Guadagni più giovane, quando fu ritratto dal Torreggiano aveva infatti un'età di circa 40-45 anni. Il volto è più fresco rispetto quello che appare nella medaglia, realizzata quando il soggetto aveva 66 anni. Ma il profilo del volto, la punta del naso rivolta verso il basso, la foggia dei capelli, la conformazione del massiccio facciale e infine l'abbigliamento sono i medesimi. E' interessante notare il tipo di abbigliamento, di moda in quegli anni a Firenze, ma di non frequente riscontro nella medaglistica italiana, seppur sia innegabile la produzione italiana sia del busto che della medaglia.