Lotto 495: Salerno. Guaiferio con il figlio Guaimario I (877-880). Bolla. D/ Busti affiancati di Guaiferio e Guaimario; Guaferio con folta barba e baffi reca un diadema con pendilia; Guaimario, a destra, in ritratto giovanile, impugna una spada sguainata. R/ Busto frontale di San Michele Arcangelo con aureola regge nella sinistra pastorale. PB. g. 31.63 mm. 32.00 Unicum. Bel BB. Nelle intricatissime vicende del periodo, Guaiferio, nell'estate del 861 capeggiò una rivolta popolare spodestando Ademario figlio e successore di Pietro, Principe di Salerno, dando così principio alla dinastia dei Dauferidi che per 117 anni, fino a Gisulfo I, governerà Salerno. Fu confermato principe dall'Imperatore Ludovico II nel 866. Riuscì a riportar vittoria sui musulmani liberando Salerno dall'assedio durato dall'ottobre 871 al luglio 872. Pur dovendo subire la perdita di vaste parti del territorio (Capua, Matera, Taranto...) consolidò il proprio potere associando al trono nell' 877 il figlio Guaimario. Dopo che Guaiferio, proditoriamente accecato da Adelferio gastaldo di Avellino, si ritirò nel convento di San Massimo morendo nei primi mesi del 901, Guaimario rimase solo al potere. La bolla quindi, unico documento che riporta le effigi dei due principi, va con sicurezza collocata tra l'877 e l'880.
La bolla è stata pubblicata nell'articolo "Sigillo plumbeo di Guaiferio con Guaimario I Principi di Salerno (877-880)" in EOS Collana di Studi Numismatici, fascicolo V, Atti del 4° Congresso Nazionale di Numismatica, Bari 2012. La bolla è stata sottoposta ad esame metallografico presso Arcogem, Dipartimento Geomineralogico (Prof. E Scandale) dell'Università di Bari con l'uso combinato della stereomicrospia, analisi chimica per fluorescenza EDS al microscopio elettronico a scansione (SEM) e per fluorescenza a raggi X-FRX. I risultati confermano la composizione del metallo compatibile con l'epoca.
Provenance:
Ex Asta Vecchi & Sons 14, 1999, lotto 1410. Ex Asta Classical Numismatic Group (CNG) 61, 2002, lotto 2194. Ex Asta Classical Numismatic Group (CNG) 90, 2012, lotto 1980.
Base d'asta € 4000
Prezzo attuale € 5000
Offerte: 6
Lotto non in vendita